Carrello

Scegli tra i prodotti unici che trovi nel nostro catalogo. Ogni singolo pezzo viene decorato a mano con cura e precisione nel rispetto dei motivi tipici delle antiche maioliche siciliane del ‘600 e del ‘700.

Follow us

Search

Significato e Storia delle Pigne di Ceramica

Dalle mani di abili artigiani della ceramica nascono le pigne, le quali fanno parte a pieno titolo della più profonda tradizione siciliana.

Che vengano regalate o personalmente acquistate, questi unici e particolareggiati oggetti d’arredo, oltre ad essere prettamente di buon auspicio, racchiudono in sé i significati simbolici della forza vitale, dell’immortalità, della divinità legata all’albero che le genera, della fecondità e della forza rigeneratrice per i semi che la pigna stessa racchiude.

La pigna tuttavia è un simbolo antico non solo siciliano, ma questo suo senso positivo intrinseco lo si ritrova dall’alba dei tempi in innumerevoli civiltà, dall’antico Egitto a Babilonia sino alla Grecia classica, cambiando sempre luogo nel quale venire rappresentata, ma restando sempre un’immagine del divino e dell’immortalità.

La pigna, essendo un frutto generato da un albero sempreverde, che dunque non perde mai tutte le foglie contemporaneamente restando sempre vivo e rigoglioso, ingloba in se stessa l’emblema della forza vitale e dell’eternità.

Inoltre proprio per l’abbondanza dei semi che ingloba, la pigna è sempre stato un chiaro richiamo alla fecondità e alla forza generatrice di vita.

Originariamente si associava addirittura questo frutto legnoso all’uovo cosmico, spesso rappresentato nelle storie cosmogoniche delle origini del mondo, legato quindi alla nascita e alla creazione del genere umano.

Anticamente il simbolo della pigna era un chiaro riferimento alla ghiandola pineale, situata al centro del cervello, difatti lo stesso filosofo francese Cartesio affermava che proprio in tale ghiandola fosse posta la sede dell’anima nella quale si riunivano le immagini e le impressioni della realtà per essere conservate e canalizzate dall’anima stessa.

Ieri come oggi, avendo un’accezione molto positiva, era consuetudine regalare un oggetto a forma di pigna da poter porre in casa come buon auspicio per l’intera famiglia.

Ed è proprio per questo che nella tradizione contadina si adornava la camera da letto degli sposi per la prima notte di nozze con le pigne, atte ad augurare fecondità affinché i figli potessero essere sani e numerosi.

Nella  tradizione popolare Siciliana si è diffusa l’usanze che fosse  utile e propizio regalare delle pigne da appendere sopra la porta di casa come augurio di salute e buona fortuna alla famiglia che vi abita.

Tuttavia la Pigna si trova anche su balconi e cancelli di ingresso di antiche ville e giardini nobiliari, cimiteri monumentali, facciate di chiese e conventi, fino a popolare i troni di re e pontefici come simbolo materializzazione dell’anima, come  ponte che unisce il terreno al divino.

Per tale ragione oggi le Pigne di ceramica vengono utilizzate come bomboniere, cadeaux di nozze o come complementi di arredo sia per interni che per esterni, rimanendo un modo sempiterno ed esclusivo per esprimere un profondo augurio di benessere, fortuna e fertilità.

Addirittura i più superstiziosi utilizzano la pigna come ferma documenti sulle scrivanie degli uffici prediligendone il colore rosso noto soprattutto per essere utilizzato contro il malocchio.

You don't have permission to register
X